Cos'è l'Executive Coaching e quali sono i suoi benefici?

L’Executive Coaching ha l’obiettivo di formare manager e titolari d’azienda, per consolidarne la leadership, attraverso un percorso di crescita della consapevolezza personale.


OBIETTIVI:

Stabilire obiettivi realistici e che possano essere implementati sia nel breve, che lungo

periodo.


FOCUS:

Autorevolezza nei confronti del team di lavoro e dell’efficacia nell’interazione con i soci in

azienda.


BENEFICI IN AZIENDA:

L’Executive Coaching, favorisce un miglioramento continuo delle proprie performance in

quanto è in grado di evocare una trasformazione interiore profonda, andando a far leva su quelle che sono le potenzialità inespresse della persona, favorendo un miglioramento continuo del rapporto tra il manager e i collaboratori.


BENEFICI PERSONALI:

Il percorso di Coaching è introspettivo, in quanto il Coachee dovrà porsi in diretto contatto con sé stesso, con i propri obiettivi di crescita rapportati a quelli aziendali, secondo step ben definiti.



5 MOTIVI PER CUI SCEGLIERE UN PERCORSO DI EXECUTIVE COACHING


1) Empowerment: essere un manager migliore

L’Executive Coaching consente di svolgere un grande lavoro su sé stessi e di creare fiducia nelle proprie capacità. Il Coach, attraverso l’instaurazione di una relazione di fiducia, provvede a fornire al Manager un ciclo di feedback orientati a evidenziare le aree dove eccelle e quelle dove può migliorare.

Le sessioni sono volte a migliorare le proprie abilità, monitorare i progressi e apprezzare il lavoro svolto per raggiungerli. È un percorso di crescita che allena l’intelligenza emotiva per agire con empatia e stimolare relazioni positive.





2) Sviluppare nuove intuizioni e migliorare il lavoro di squadra

Il Coach aiuta il Manager ad acquisire una nuova prospettiva sulle proprie responsabilità

quotidiane e sulle modalità per gestirle. Tramite una riflessione sulle attitudini, è possibile individuare gli ostacoli che impediscono al Coachee di sviluppare relazioni di fiducia.

Il Coaching permette di migliorare la qualità delle relazioni e di aumentare la consapevolezza su ruoli, competenze e responsabilità di tutti. Le persone saranno più motivate a collaborare in modo costruttivo mettendo al servizio degli altri le loro rispettive risorse e competenze.

Insieme al Coach è possibile accedere a nuove intuizioni e capire la ragione che spinge

determinati collaboratori a comportarsi in un certo modo.

Inoltre, il Coach è un valido supporto per analizzare i problemi con oggettività e a creare un piano d’azione efficace per risolverli.





3) Favorire l’approccio a una Leadership positiva

Il Coaching evidenzia le aree che necessitano di miglioramento e incoraggia ad aprire

nuovi schemi mentali per considerare punti di vista diversi. Il Manager, attraverso un percorso di Executive Coaching, è portato a promuovere relazioni aperte e oneste con i dipendenti. Li motiva e li coinvolge, in maniera che possano tirare fuori il meglio dalle persone che lavorano per lui.

Il Coach è un valido alleato nel far acquisire e allenare al Coachee tutte quelle abilità necessarie a costruire un ambiente di lavoro sereno, equo e stimolante. Per lo sviluppo dell’azienda è importante sviluppare una Leadership positiva che funga da traino per i collaboratori e dipendenti. Nel momento in cui il Coachee comprende che il fattore umano è un vantaggio competitivo, allora può sviluppare un processo decisionale rapido e creativo.





4) Il Coaching per Manager migliora le prestazioni

Il Coach aiuta il Coachee a sviluppare e affinare competenze essenziali per essere un buon Manager. Dalla comunicazione efficace, all’ascolto attivo, al fornire feedback di qualità.

Queste, come altre Soft Skills, sono tutte competenze che permettono ai Manager di capire meglio le persone che hanno davanti per motivarle e metterle nella condizione di dare il meglio di sé per raggiungere gli obiettivi di crescita aziendale.






5) Ottimizzare la comunicazione e creare fiducia

Il Coaching per Manager è anche un ottimo percorso per migliorare comunicazione che in certi frangenti può non essere così chiara come si pensi. Il compito del Coach è anche quello di aiutare il Manager ad apprendere strumenti e modalità per costruire relazioni migliori con collaboratori, fornitori e clienti.

Attraverso una migliore capacità di comunicazione è possibile connettersi con le persone e guidarle in modo efficace. I membri del team saranno portati ad accrescere la fiducia nel Manager, così che il ruolo di Leader verrà riconosciuto e rispettato.





Fonti: shorturl.at/asvNQ

shorturl.at/gwPRT


Pensi che l'Executive Coaching faccia al caso tuo e vorresti provarlo?


Richiedi una sessione preliminare gratuita: olimpiagafforio@gmail.com


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti