Molti giovani stanno lasciando il lavoro per vivere più in linea con i propri valori

La Yolo Economy è una corrente di pensiero che sta rivoluzionando il mondo del lavoro. Molti lavoratori stanno infatti lasciando un lavoro stabile in cerca di un’avventura post-pandemia.


E' un fenomeno importante e sicuramente da analizzare quello che sta accadendo. Il ritorno alla natura, alle origini, è realtà e non possiamo trascurarlo.



YOLO è letteralmente l’acronimo in inglese di You Only Live Once, Yolo appunto, che in italiano sarebbe il noto motto popolare “Si vive una volta sola”. Al di là della semplice traduzione, la Yolo Economy è una vera e propria forma mentis, una scelta volontaria di cambiamento, il desiderio di rischiare per ampliare i propri orizzonti e costruire un futuro migliore, alla portata delle proprie necessità e desideri.


Il fenomeno culturale e filosofico del momento, che si tramuta poi in scelte piuttosto concrete da un punto di vista professionale coinvolge in particolare i Millennial dei giorni nostri, ovvero i nati fra il 1981 e il 1996. Sono infatti soprattutto loro che, dati statistici recenti alla mano trovano poco soddisfacente lavorare esclusivamente per produrre e consumare e sono altresì alla ricerca di esperienze a cui dare valore, che li arricchiscano anche a livello umano. La pandemia globale da Covid-19 ha sicuramente accelerato e supportato questo processo, costringendo le persone a rivalutare le proprie vite, a rivedere carriere e obiettivi da raggiungere.


Assieme al lavoro, spesso, si cambia anche residenza, sempre più giovani infatti lasciano la città per luoghi più naturali e rilassanti, dove poter trascorrere molto tempo all’ aria aperta. Le città chiuse, private della loro vita e delle centinaia di persone che ogni giorno si spostano per lavoro e per piacere, hanno perso appeal agli occhi dei tanti giovani che le avevano scelte per le possibilità di carriera e vita sociale. Le zone rurali stanno tornando a ripopolarsi, i giovani che le scelgono lo fanno per sfuggire all’ inquinamento e allo stress di una vita frenetica e ritrovare il contatto con la natura.






I punti cardine della YOLO Economy sono principalmente questi:

  • orari flessibili

  • luoghi di lavoro meno tradizionali

  • un lavoro in linea con le proprie attitudini

  • tempo per dedicarsi alle proprie passioni.

Le aziende si trovano così ad interfacciarsi con persone slegate dal concetto classico di lavoro, dipendenza, gerarchia e chiedono a gran voce flessibilità, lavoro da casa o meglio in viaggio così da gestire in autonomia gli orari di lavoro e vita sempre meno definiti e gestire al meglio lo stress.





Sperimentare lo smart working, acquisire nuove skills ha dato più potere ai lavoratori che hanno avuto modo di mettersi alla prova, imparare a gestire il tempo e a districarsi tra riunioni, call e mille impegni. Il Covid è stato uno shock, ha ridimensionato le priorità delle persone in quanto esseri umani e anche delle aziende che devono trovare nuove strategie per far fronte alla crisi, per rimanere ben posizionate sul mercato del lavoro e nello stesso tempo sostenere dipendenti e collaboratori.


Ecco che la ricerca del “benessere lavorativo” passa per scelte anche molto forti, come ad esempio cambiare un lavoro dallo stipendio sicuro per approfondire la propria passione e farla diventare una professione. Ne parlo nel mio post sull'Ikigai, un termine giapponese per indicare il proprio scopo nella vita, la ragione per cui ci svegliamo la mattina.


In questo caso il Coaching è di estremo aiuto, in quanto supporta le persone nell'individuazione del proprio posto nel mondo e delle proprie passioni.


Tu vorresti sapere per cosa sei portato e per cosa lasceresti la tua vita attuale?


Scrivimi o contattami

+39 3332565579

olimpiagafforio@gmail.com



Fonti:

shorturl.at/eftNW

shorturl.at/vxDTW

21 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti